Uso innovativo di una cella di carico in un banco prova per lo sci di fondo

Ski-Test è leader del mercato quando si tratta di misurare gli sci con precisione. È stato Tore Grøsland, un product designer con la passione per soluzioni innovative, a fondarla. Negli anni, Grøsland ha introdotto diversi prodotti sul mercato, tra cui l’esclusiva macchina di prova nota come ‘Eiker-måler’. Con questa macchina, Grøsland è in grado di garantire la scelta del paio di sci perfetto per lo sciatore.

‘Eiker-måler’ combina un altimetro con una cella di carico ad alta precisione HBM, per condurre prove su sci di massimo livello. Questa tecnologia è utilizzata dalla squadra nazionale di sci norvegese e svedese, inoltre è stata venduta a negozi di sci leader tra i paesi nordici. Marchi come Fischer, Madshus, Rossignol, Atomic e Peltonen usano tutti ‘Eiker-måler’ per trovare la coppia di sci perfetta per i loro clienti.

Problema

Lo Ski-Test si utilizza per misurare la flessione di uno sci quando viene applicato il peso. Il test stabilisce l’area da sciolinare, un’operazione necessaria per trovare la rigidità ottimale degli sci. Oltre al peso corporeo, l’area da sciolinare cambia in funzione anche della tecnica dello sciatore, poiché incide sulla forza esercitata sullo sci. La procedura necessita di un banco prova specifico per applicare un peso simile a quello dello sciatore, misurando al contempo lo spostamento.

Soluzione

Uno Ski-Test che utilizza una cella di carico HBM raggiunge risultati precisi e affidabili. Una cella di carico Z6F con trave di curvatura viene inserita in un banco prova personalizzato, noto come ‘Eiker-måler’. Il banco prova comprende la cella di carico, un altimetro, un display e un meccanismo a vite per applicare il carico desiderato.

Risultati

Con la cella di carico Z6F, lo Ski-Test è in grado di misurare con precisione il carico simulando il peso del corpo e la forza di spinta di uno sciatore. Con questa configurazione, Ski-Test è leader del mercato per la prova e il controllo delle aree di tenuta e di scorrimento da sciolinare per clienti professionisti in tutto il mondo.

La sfida

Lo sci è cambiato radicalmente nel corso degli anni, grazie a incredibili migliorie tecniche e tecnologiche. La tecnologia ha anche influito sull’equipaggiamento per lo sci. Oggi si presta un’attenzione maniacale ad ogni singolo dettaglio dello sci. Gli sciatori dedicano molto tempo e attenzione alla sciolinatura. Testare le zone di tenuta e di scorrimento è diventato un passo fondamentale anche per i principali produttori. I metodi precedenti prevedevano che ci fosse una persona fisicamente in piedi sullo sci prima di ispezionare a vista la flessione. Come si può immaginare, questo metodo ha dei limiti, tra cui l’incertezza collegata alla rigidità al momento dell’ispezione visiva. In qualità di prodotto pionieristico per le prove degli sci, Ski-Test digitalizza questo processo usando una cella di carico HBM per applicare la pressione desiderata, migliorando l’efficienza e la precisione dei test.

Soluzioni HBM

‘Eiker-måler’ è stato introdotto come primo prodotto del genere sul mercato in vista dei Giochi Olimpici Invernali del 1994. Da allora, Ski-Test è stato leader del mercato per la misurazione precisa degli sci, con ‘Eiker-måler’ in costante miglioramento negli anni. È stata la richiesta di un negozio specializzato a spingere Tore a cercare di migliorare il metodo per testare gli sci. Per farlo, Tore ha capito che doveva trovare un modo per misurare con precisione sia la deflessione che il peso quando si applica il carico. La soluzione consiste nell’unire un altimetro e una cella di carico sul banco prova, che più tardi è stato battezzato ‘Eiker-måler’. Quando gli è stato chiesto perché ha scelto HBM come partner, Tore ha spiegato che la “lunga e comprovata esperienza nella tecnologia della cella di carico ha permesso ad HBM di spiccare sul mercato. Volevo che la cella di carico fosse precisa, affidabile e con un prezzo accessibile. La cella di carico di HBM soddisfaceva tutti i requisiti”. La cella di carico Z6F da quel momento è stata una parte importante di questa invenzione riuscita.

Maggiori informazioni sulla soluzione HBM

Non è un’esagerazione dire che l’invenzione di Tore ha avuto un impatto importante sul mondo dello sci di fondo. Uno dei primissimi utilizzatori del banco prova è stato Per Knut Aaland, ex sciatore e allenatore della squadra nazionale maschile norvegese: “Il banco prova ha semplificato il nostro lavoro. Le misurazioni sono diventate più affidabili e molto più semplici da eseguire. Senza dubbio abbiamo vinto più corse grazie a questa tecnologia”. Al posto di un’ipotesi, sebbene autorevole, basata sulle esperienze pregresse, come con il metodo che si usava prima, ora le zone di tenuta e di scorrimento si stabiliscono in base a misurazioni reali. Con l’uso del banco prova, ad Aaland è bastato conoscere il peso dello sciatore in modo da impostare di conseguenza la cella di carico ad alta precisione di HBM. La cella di carico basata su estensimetro converte il cambiamento di resistenza in un segnale di tensione, che a sua volta viene tarato e visualizzato in kg. Un design robusto con materiali resistenti alla ruggine rende l’applicazione esente da manutenzione, come sottolinea Tore stesso, “in tutti questi anni non ho mai avuto una lamentela dai clienti”. Senza cambiamenti eccessivi, questo banco prova vende ancora più che mai a venticinque anni dall’invenzione.

Contatti Prego, contattateci se desiderate conoscere cosa può offrirvi la HBM.