Prove di fatica: Gli estensimetri ottici consentono fino a 10 milioni di cicli di carico a ±5.000 µm/m

Le prove di fatica ad alta deformazione richiedono notevoli prestazioni dell'apparecchiatura di prova impiegata. Qui, gli estensimetri elettrici convenzionali raggiungono presto i loro limiti.

In questi casi, l'ultima generazione di estensimetri ottici fornisce la soluzione ottimale. Gli estensimetri K-OP della HBM raggiungono 10 milioni di cicli di sollecitazione in oscillazione continua con deformazione alternata di ±5 000 µm/m. Gli estensimetri ottici sono inoltre idonei per misurazioni in atmosfera potenzialmente esplosiva e su componenti di ingegneria ad alta tensione ed alta corrente.

Le grandi prestazioni degli estensimetri ottici HBM sono state confermate da prove intensive effettuate da istituzioni indipendenti.

Altro vantaggio: Il passaggio agli estensimetri ottici è molto facile per gli utilizzatori dei tipi classici, a resistenza. La struttura brevettata degli estensimetri ottici HBM protegge la fibra di vetro ed assicura la sempre maggior comodità e facilità d'installazione durante l'approntamento della prova.

Ulteriore vantaggio degli estensimetri ottici: Con una sola fibra si possono realizzare sensori multipli. Ciò riduce significativamente il costo durante l'installazione. Inoltre, per gli estensimetri ottici è disponibile un prospetto dati che contiene tutte le specifiche necessarie alla misurazione delle deformazioni, quali il fattore k ed altre.

Molto semplici sono anche l'acquisizione dei dati di misura e la successiva elaborazione. La HBM offre all'utente tutti i necessari componenti da una sola fonte. Essi spaziano dagli estensimetri ottici con tutti gli appropriati accessori, fino agli interrogatori ed al software di acquisizione dati catman®AP, che comprende il modulo speciale EasyOptics sviluppato appositamente per tali estensimetri.

Vita alla Fatica

Se un estensimetro è soggetto ad una deformazione alternata a cui può essere sovrapposta una deformazione statica media, superare un certo numero di cicli di carico può cambiare il suo punto di zero. La vita alla fatica dipende dal numero di cicli di deformazione e dalla loro ampiezza, ed è indipendente dalla durata della deformazione applicata.

Contatti Prego, contattateci se desiderate conoscere cosa può offrirvi la HBM.