Pioniera nella gestione della qualità: la HBM celebra i 25 anni di certificazione ISO 9001

Prima società tedesca ad essere accreditata ISO 9001 - certificazione che oggi è una norma mondiale

Oggigiorno, oltre un milione di società nel mondo sono accreditate per gestione della qualità ISO 9001 - comprese oltre 45.000 aziende nella sola Germania. Ma la situazione era molto diversa 25 anni fa: allora, il produttore di tecnologia di prova e misurazione HBM fu la prima società in Germania ad aderire alla certificazione del proprio sistema di gestione della qualità. Quest'azione pioneristica è stata un notevole fattore di successo.

Oggi, tutte le società nel mondo considerano la certificazione ISO 9001 virtualmente indispensabile per provare le prestazioni della propria gestione della qualità. Ciò si riferisce non solo alla capacità dell'azienda di costruire prodotti che soddisfino i requisiti dei clienti ed adempiano agli specifici regolamenti. Al contrario, lo scopo si è ampliato dalla produzione a tutti i processi svolti dall'azienda - coprendo l'intero ciclo di vita del prodotto, dalla ricerca delle aspettative del mercato alla messa a disposizione dei prodotti.

Le società che vogliono diventare o restare accreditate ISO 9001 devono sottoporsi ad intervalli regolari agli audit di autorità di certificazione indipendenti. Ogni audit comporta una spesa elevata: viene sistematicamente esaminata l'efficienza delle procedure della società e viene verificato ogni ulteriore sviluppo.

Nell'Agosto del 1986, quando la HBM era la prima compagnia tedesca ad essere accreditata ISO 9001, la situazione era ancor più complessa: fu richiesto molto lavoro pioneristico perché era ancora molto limitata l'esperienza altrui a cui attingere. La certificazione era ancora basata su una bozza della norma ISO 9001 - la norma finale fu approvata dal comitato globale ISO solo all'inizio del 1987.

Il certificato numero "000001" testimonia tuttora questo operato pioneristico. In quel tempo, fu compilato gradino per gradino il primo manuale HBM di gestione della qualità; da allora esso ha subito una continua evoluzione ed è stato la linea guida principale per tutti i processi aziendali fino ad oggi - dallo sviluppo alle vendite ed alla comunicazione coi clienti.

Perché la HBM si è focalizzata ad uno stadio così precoce sulla normativa ISO 9001? Sussistevano numerose ragioni: Innanzitutto la società è stata guidata da una forte passione per la qualità fin dalla sua fondazione nel 1950. I sensori e gli amplificatori HBM hanno goduto di un'eccellente reputazione sul mercato - per la loro precisione ed affidabilità. Tuttavia, la qualità è molto più dell'affidabilità del prodotto - la qualità è una prestazione globale per incrementare la soddisfazione del cliente.

La HBM ha riconosciuto già nella fase iniziale che era giunto il tempo della gestione accreditata della qualità: La globalizzazione in atto comportava un crescente numero di relazioni commerciali oltre i confini nazionali. Le trafile di fornitura delle società diventava sempre più complesse e, nel contempo, erano richiesti standard di qualità sempre più elevati.

I processi aziendali si devono rapidamente adattare ai cambiamenti del mercato ed alle necessità dei clienti. Per avere successo, la gestione della qualità deve essere dinamica ed operare costantemente, consentendo di ripensare ed adattare i propri obiettivi e processi. L'obiettivo finale è l'incessante miglioramento.

È questo il motivo per cui i certificati ISO 9001 hanno sempre una validità limitata nel tempo. Dal primo accreditamento nel 1986, la HBM è stata sottoposta a nove certificazioni principali e 14 audit di verifica - tutti superati con successo!

Negli ultimi anni sono state aggiunte 4 ulteriori certificazioni di sistema QM, quali la 94/9/EC (ATEX) e, in particolare, la certificazione del sistema di gestione ambientale ISO 14001 per cui si celebra contemporaneamente il 15° anniversario. Il sistema di gestione della qualità si è continuamente sviluppato diventando un sistema di gestione integrato comprendente gli elementi di audit che includono la qualità, l'ambiente, la sicurezza (sul lavoro), i rischi e la conformità.

La crescente esperienza di audit di tutte le parti coinvolte ha anche cambiato il modo in cui una società può beneficiarne: "Il passaggio ad un'interazione focalizzata e decisamente più aperta - oltre alla formale ispezione indirizzata ad un continuo processo di rinnovamento - ha fornito molte utili idee" afferma Mr. Andreas Hüllhorst, HBM CEO, spiegando lo sviluppo della certificazione ISO 9001 lungo gli anni. Una cosa è diventata ovvia: "La certificazione è stata un supporto ottimale per rendere la HBM leader del mercato e sinonimo di tecnologia di misura di precisione ed alta qualità."

Contatti Prego, contattateci se desiderate conoscere cosa può offrirvi la HBM.