La Bucher Leichtbau usa la tecnologia di misura HBM per provare la navigabilità delle proprie cambuse

Il cibo a bordo degli aerei deve essere leggero e facilmente digeribile. Essere leggere è anche un requisito delle cucine di bordo (dette cambuse) - e nondimeno, esse devono essere in grado di sopportare elevati carichi fisici. La Bucher Leichtbau AG, Svizzera, è leader nella produzione di cambuse ed armadietti installati negli aerei passeggeri e perciò pone la propria fiducia nella rigorosa prova dei suoi moduli per garantirne l'operabilità in volo. Nel banco prova a bordo: la completa catena di misura HBM.

Le tecnologie ed i sistemi usati nell'industria aeronautica devono soddisfare norme e regolamenti stringenti. Sono richieste speciali prove concernenti la statica per dimostrare la navigabilità delle installazioni nella cabina degli aerei. Ciò è valido anche per le cambuse usate a bordo.

Le condizioni di bordo sono particolarmente difficili per le cambuse. Per garantire la massima efficienza, i moduli della cambusa devono essere estremamente leggeri - ma, d'altro canto, essi devono resistere a carichi estremi.

Le cambuse della Bucher Leichtbau AG hanno imposto gli standard di praticità, efficienza ed affidabilità. Foto: Bucher Leichtbau AG

Struttura leggera costruita per resistere alle forze di gravità

Bucher Leichtbau AG

Struttura leggera costruita per contrastare per quanto possibile le forze di gravità - la Bucher Leichtbau, con stabilimenti di produzione in Svizzera e negli Stati Uniti, è maestra in questo campo.

La Bucher Leichtbau sviluppa e produce innovative soluzioni leggere per l'aviazione civile, il soccorso aereo e l'industria automobilistica. La gamma di prodotti comprende diversi campi di applicazione quali la ristorazione, le cabine, i sistemi di emergenza medica e gli automezzi / VIP. Le cambuse e gli armadietti della Bucher Leichtbau sono fra i più diffusi nell'aviazione civile.

Tali moduli combinati, chiamati anche "monumenti", possono portare un peso netto di otto volte il loro peso di tara e resistere ad accelerazioni fino a nove volte l'accelerazione di gravità (9 g).

Data la struttura modulare e robusta, i costi di manutenzione restano molto bassi nel corso degli anni. La minima vita operativa richiesta è di 25 anni. Tuttavia le cambuse ed i ripostigli devono dimostrare la loro navigabilità prima del loro primo decollo.

Si fa distinzione fra carichi di volo (sollecitazioni nelle normali condizioni di volo quali il decollo, l'atterraggio, le turbolenze ecc.) ed i carichi di atterraggio di emergenza (atterraggio controllato di emergenza o decollo abortito). Ognuno di questi carichi viene innanzi tutto simulato negli impianti di prova a terra. Le cambuse e gli armadietti vengono assoggettati a tutte le forze ed accelerazioni che si verificano (comprese le riserve di sicurezza) e viene provato il loro comportamento sotto carico. Solo dopo aver superato con successo tali prove, viene approvata l'installazione negli aeromobili dei monumenti da parte delle autorità, costruttori aeronautici o clienti finali (linee aeree).

Complessi banchi prova simulano le forze che si verificano durante l'esercizio

Trasduttore di forza U10M installato nel banco prova della Bucher Leichtbau AG.

Il banco prova è costruito per simulare le forze che si verificano durante l'esercizio operativo (la sua struttura dipende dal tipo di aeromobile e dai requisiti). Nel banco prova, la forza (di trazione) viene applicata all'oggetto in prova con un cilindro idraulico centrale da 500 kN; la sua forza è distribuita fra i singoli componenti dell'oggetto in prova mediante un complesso sistema di funi, catene e cosiddetti "whiffles" (alberi whiffle).

In passato, la forza (di trazione) applicata al banco prova veniva determinata convertendo la pressione di misura del cilindro idraulico. Essa era l'unica misura del carico del monumento. Gli altri valori di carico sui singoli componenti venivano calcolati sulla base della distribuzione delle forze risultante dalla lunghezza delle diramazioni whiffle.

Misurare invece di calcolare

La Bucher Leichtbau AG ripone la sua fiducia nella completa catena di misura HBM.

Il trasduttore di forza di precisione U10M garantisce la sicurezza

Da diversi anni la Bucher Leichtbau ha riposto la sua fiducia nella tecnologia di misura della HBM, perché essa offre maggior precisione ed efficienza. La forza applicata globalmente al sistema dal cilindro idraulico centrale, viene misurata usando un trasduttore di forza di precisione della famiglia U10M collegato in serie.

Inoltre, vengono impiegati piccoli trasduttori di forza della famiglia U9B per misurare le forze effettive direttamente sui componenti nelle aree soggette a carichi particolari od aree di speciale interesse quali, per esempio, porte, serrature, chiavistelli, stipetti, arredamenti, ecc.

La deformazione della cambusa viene misurata usando trasduttori induttivi di spostamento nelle zone critiche. Tutti i dati di misura vengono trasmessi sincronicamente ad un sistema di acquisizione dati (Spider8 o QuantumX) che utilizza il software catman®Easy per la gestione, visualizzazione, analisi e salvataggio.

L'acquisizione dei dati è quindi molto affidabile e precisa e le analisi possono essere comodamente copiate nei corrispondenti rapporti. Il costruttore aeronautico od il cliente finale (linea aerea) approva e conferma le prove documentate prima dell'installazione nell'aeromobile.

Il concetto sofisticato e l'impiego di trasduttori di precisione garantiscono che gli oggetti in prova resistono alle forze ed accelerazioni che si verificano durante l'esercizio operativo.

Testimonianza del Cliente

"L'uso del preciso trasduttore di forza U10M ci permette di determinare i carichi agenti sulle nostre cambuse in modo decisamente migliore e più efficiente. Ciò consente di fornire ai nostri clienti dichiarazioni molto affidabili sulla navigabilità delle cambuse della Bucher Leichtbau AG"

Thomas Blum, Vicedirettore della Certificazione, Bucher Leichtbau AG

Contatti Prego, contattateci se desiderate conoscere cosa può offrirvi la HBM.