Processo di arricchimento degli isotopi di Uranio: le celle di carico RTN impressionano anche sotto condizioni estreme

Le celle di carico RTN dimostrano la loro forza perfino nelle difficoltà tecnicamente estreme del processo di arricchimento degli isotopi.

I sistemi di arricchimento degli isotopi di Uranio realizzano prodotti molto costosi. È questa la ragione per cui le quantità prodotte vengono esattamente determinate durante la procedura del processo. Un metodo internazionalmente comune per la separazione degli isotopi è il sistema a centrifugazione del gas. Gli isotopi contenuti nel gas introdotto vengono separati meccanicamente nelle centrifughe in base al loro diverso peso.

La cella di carico RTN è adatta alle estreme condizioni di temperatura.

Cella di carico attrezzata per alte e basse temperature

Nella prima fase di produzione, il contenitore di trasporto contenente l'elemento gassoso da separare, viene depositato nella camera di riscaldamento. La bilancia può essere usata a temperature operative di fino a +80°C. Nelle seguenti centrifughe in cascata, i gas separati vengono raffreddati nella camera di raffreddamento. Qui il termometro può scendere fino a -25°C. In ambedue le zone vengono usate le medesime celle di carico. La zona precisa di installazione è sconosciuta finché le celle di carico non vengono installate.

Le celle di carico RTN sono precise ma risparmiano denaro

Flusso operativo dell'arricchimento degli isotopi di Uranio con il metodo a centrifugazione

Per rendere la manutenzione semplice ma economicamente efficiente, le celle di carico devono essere intercambiabili individualmente. Questo requisito complicato significa che le rispettive serie di celle di carico non sono accordate fra di loro, ma che comunque devono rispettare i limiti richiesti concernenti le loro prestazioni complessive, in qualsiasi loro combinazione.

Requisiti di progetto per le celle di carico:

  • Registrazione di carichi fino a 15 t, con risoluzione di 3 kg
  • Campo della temperatura di esercizio da -25°C a +80°C
  • Semplice sostituzione delle celle di carico in caso di manutenzione
  • Combinazione casuale delle celle di carico
  • Struttura ermetica per soddisfare gli stringenti regolamenti di sicurezza
  • Dimensioni compatte

Le condizioni di temperatura eccedono chiaramente i limiti da -10°C a +40°C specificati dalla Norma OIML e soddisfare tutti i requisiti significa che tutte le specifiche devono essenzialmente far quadrare il cerchio. E ciò è stato ottenuto con la cella di carico speciale RTN C3/4 - con la totale soddisfazione del cliente.

Contatti Prego, contattateci se desiderate conoscere cosa può offrirvi la HBM.