RY: Rosette di Estensimetri con 3 Griglie di Misura per l'Analisi degli Stati di Sollecitazione Biassiale con Direzioni delle Deformazioni Principali Ignote

Questi estensimetri (ER) sono la scelta appropriata per analizzare lo stato di sollecitazione biassiale con direzioni delle deformazioni principali ignote. Le rosette del tipo RY… hanno 3 griglie di misura disposte a 0°/45°/90° (tipi RY1, RY3, RY8, RY9, RY10), oppure a 0°/60°/120° (tipi RY4, RY7).

La HBM offre un'ampia scelta di rosette di ER con 3 griglie di misura, con geometrie e dimensioni diverse, resistenza nominale di 120 e 350 Ohm e risposta in temperatura compensata per acciaio, alluminio o su specifica del cliente.

Le tre griglie di misura sono circuitate a quarto di ponte.

Rosette (3 grids)

RY1

estensimetro quadrato con conduttori (0°/45°/90°)

RY8

estensimetro rettangolare con piazzole saldate (0°/45°/90°)

RY3

estensimetro rotondo con piazzole saldate (0°/45°/90°)

RY9

reticoli impilati con conduttori (0°/45°/90°)

RY4

estensimetro quadrato con conduttori (0°/60°/120°)

RY10

estensimetro rettangolare con piazzole saldate e antistrappo integrato (0°/45°/90°)

RY7

estensimetro rotondo con piazzole saldate (0°/60°/120°)

Note per il Calcolo della Prima e Seconda Sollecitazione Principale

Le tre griglie di misura delle rosette sono contrassegnate dalle lettere a, b et c. Di conseguenza, le tre griglie della rosetta misurano le 3 deformazioni εa, εb, ed εc. Con la rosetta 0°/45°/90°, le sollecitazioni principali normali σ1 e σ2 si calcolano usando la seguente equazione:

e con la rosetta 0°/60°/120°:

Le direzioni principali vengono determinate come segue. Si calcola prima la tangente dell'angolo ausiliario ψ. Con la rosetta 0°/45°/90° si usa l'equazione:

e con la rosetta 0°/60°/120° si usa l'equazione:

Nota: La tangente di un triangolo rettangolo è il rapporto del lato opposto (numeratore Z) col lato adiacente (denominatore N):

L'ambiguità della tangente rende necessaria la determinazione dei segni del numeratore (Z) e del denominatore (N) prima di effettuare il calcolo finale dei quozienti sopra citati. È importante determinare il segno perché questo è l'unico modo di conoscere in quale quadrante del cerchio risieda l'angolo ψ. Innanzi tutto, dal valore della tangente determinare il valore dell'angolo intermedio ψ:

Poi determinare l'angolo ϕ usando il seguente metodo:

Misurare l'angolo ϕ così trovato, partendo dall'asse della griglia di riferimento a e procedendo in senso matematicamente positivo (antiorario). L'asse della griglia di misura a forma un braccio dell'angolo ϕ. L'altro braccio indica la prima direzione principale. Essa è la direzione della sollecitazione principale normale σ1 (identica alla direzione principale della deformazione ε1). Il vertice dell'angolo si trova nell'intersezione dell'asse della griglia di misura. La seconda direzione principale (la direzione della sollecitazione principale normale σ2) ha l'angolo ϕ+90°.

La griglia di misura è di Costantana; il materiale di supporto della griglia è di Poliammide.

Gli estensimetri RY6 / RY8 sono disponibili anche con cavetti di collegamento! Una soluzione con molti vantaggi: Non è richiesta alcuna saldatura nel punto di misura, lunghezza del cavo disponibile da 0,5 m a 10 m, spina RJ11 su richiesta. Il mantello di Fluoropolymer impedisce l'incollamento del cavo durante l'installazione. Una pratica soluzione per Voi… !

HBMshop Consulta prezzi, tempi di consegna e richiedi subito un preventivo.
Ricevi un'offerta!

Contatta il tecnico commerciale HBM della tua zona

Inviatemi:


Inizia la tua richiesta

Contatta il tecnico commerciale HBM della tua zona

Inviatemi:


Inizia la tua richiesta

La tua offerta individuale

Consulenza tecnica gratuita

Risposta immediata dai nostri tecnici specializzati