L'incremento dell'impiego dei materiali compositi a fibre e la sistematica ottimizzazione dei componenti, presuppone la precisa conoscenza dello stato di sollecitazione. In molte applicazioni, l'incorporamento dei sensori è l'unico modo di soddisfare i requisiti delle moderne strutture leggere per quanto concerne il controllo della produzione, il monitoraggio del carico, l'analisi dei danni e la generazione dei segnali di controllo.

L'estensimetro HBM LI66 viene annegato direttamente nella struttura durante il processo di fabbricazione dei compositi a fibre. Ciò consente di effettuare misurazioni in posti non più accessibili dopo la produzione.

Pratico collegamento degli estensimetri dopo la fabbricazione

La caratteristica più evidente degli ER LI66 è costituita dai due spinotti (pin) connessi verticalmente per collegare l'estensimetro incorporato nel materiale. I fili vengono collegati agli spinotti placcati d'oro solo dopo la fabbricazione, esternamente alla struttura, il che facilità notevolmente la maneggevolezza.

L'ER è concepito in modo tale che, a seconda della necessità, il collegamento degli spinotti può effettuarsi sia all'interno che all'esterno della struttura. Ciò è, ad esempio, il caso delle strutture a sandwich in cui i fili di misura o l'elettronica personalizzata possono essere incorporati nel nucleo di schiuma.

La speciale struttura dell'ER è progettata in modo che la griglia di misura resti al di fuori dalle fibre che corrono attorno agli spinotti. Inoltre, un particolare serracavo antitrazione impedisce che le sollecitazioni esercitate sugli spinotti vengano trasferite alla griglia di misura.

Quando l'estensimetro viene integrato, esso resta cementato nel materiale dalla matrice di resina. La principale funzione degli spinotti è evitare che anche i fili di collegamento debbano essere annegati nel composito a fibre.

Funzionalità ed accuratezza di misura confermate dalle indagini

Le prestazioni di misura degli estensimetri integrabili LI66 sono state verificate in innumerevoli indagini. I risultati mostrano che l'alto livello di accuratezza fornito dall'estensimetro resta del tutto inalterato con questo concetto di integrazione. Successive indagini concernenti l'analisi dei danni indicano che l'estensimetro è sufficientemente sensibile da determinare quando si verificano le cricche nella resina e la delaminazione delle fibre che compongono il composito.

Ulteriori informazioni sull'impiego degli estensimetri LI66 si trovano nell'articolo tecnico "Structural Integration of Strain Gauges" (Integrazione Strutturale degli Estensimetri).

Product Literature

Titolo / Descrizione Lingua
Prospetti tecnici
English
German
Italian
Brochures
German
English
Altro
German
HBMshop Consulta prezzi, tempi di consegna e richiedi subito un preventivo.
Ricevi un'offerta!

Contatta il tecnico commerciale HBM della tua zona

Inviatemi:


Inizia la tua richiesta

Contatta il tecnico commerciale HBM della tua zona

Inviatemi:


Inizia la tua richiesta

La tua offerta individuale

Consulenza tecnica gratuita

Risposta immediata dai nostri tecnici specializzati