Dassault Aviation: il software offre dei vantaggi oltre alla precisione di misura

Dassault Aviation, il costruttore francese di aeroplani, ha migliorato la propria apparecchiatura di prova per lo sviluppo del suo jet business Falcon, mediante l'impiego di un sistema di acquisizione ed analisi dati HBM.

Durante le prove al suolo i dati digitali trasmessi dall'aeromobile devono essere confrontati con le letture trasmesse dai sensori analogici situati sull'installazione di prova al suolo, per convalidare e garantirei che il velivolo soddisfi i regolamenti.

L'apparecchiatura HBM può acquisire sia i parametri analogici che quelli digitali provenienti dal bus avionico standard ARINC 429, per migliorare l'accuratezza e rendere queste prove più veloci.

Lo standard ARINC 429-11 "Mark 33 Digital Information Transfer System (DITS)" descrive un particolare tipo di bus usato per le apparecchiature e sistemi di avionica a bordo in più di 10 000 velivoli commerciali nel mondo. Gli apparati avionici trasmettono a bordo i dati digitalmente, e lo standard ARINC 429 specifica le interfaccia elettriche, il formato del segnale, le etichette ed i dati discreti insieme al protocollo per i messaggi scambiati fra le diverse apparecchiature. Questi dati vengono registrati digitalmente mediante un scheda di acquisizione ARINC 429.

Tuttavia, certe prove di sviluppo per la serie Falcon - che comprende il Falcon 900C, il Falcon 900EX, il Falcon 2000 ed il Falcon 2000EX - richiedono l'acquisizione simultanea e sincronizzata di parametri analogici e digitali. La sincronizzazione è necessaria per ottenere la precisa correlazione delle informazioni trasmesse dai bus del velivolo con i dati provenienti dalla strumentazione della prova "al suolo". Nella fase di prova, ciò rende dimostrabile la validazione e la conformità del sistema aeronautico.

Utilizzando il catman® della HBM, la Dassault Aviation è in grado anzi tutto di catturare ambedue i flussi di dati digitali ed analogici in tempo reale, e per secondo di generare le serie di calcolo. Al fine di consentire il dialogo fra il catman® e la scheda di acquisizione ARINC, è necessario rendere il catman® compatibile con le sue interfaccia API. Una interfaccia API permette al programmatore di accedere ai moduli software precostruiti mediante strutture dati definite e subroutine.

Nota Bernard Elissalde, Capo Ingegnere di Ispezione al Dipartimento Controllo Qualità delle prove di volo alla Dassault: "Vorrei arrivare a dire che il catman® è più di un programma software capace di effettuare misurazioni; esso è un programma software che rende possibile effettuare le prove".

Ed aggiunge: "Da diversi anni lavoriamo in collaborazione con la HBM, ed essi sono sempre stati disponibili nel considerare le nostre richieste e limitazioni tecniche, fornendo cosi una soluzione ottimale”.

Mr Elissalde ritiene che la struttura multilivello del catman® abbia numerosi vantaggi per la  Dassault Aviation. Esso è configurato in modo facile ed intuitivo per cui qualsiasi tipo di misurazione venga desiderato lo si ottiene rapidamente. Gli utenti esperti possono anche usare l'ampia gamma di funzioni offerta dal programma per la creazione di applicazioni più complesse mediante la creazione di propri script.

Quando viene usato con l'MGCplus della HBM, il catman® garantisce la tracciabilità metrologica, la quale è molto utile afferma Mr Elissalde.

Il dipartimento di metrologia della Dassault si basa ampiamente sulle apparecchiature HBM; esso utilizza 45 sensori di spostamento e 45 sensori di carico oltre a strumenti per la misurazione di coppie. Esso usa anche un DMC9012A ed una UPM60 insieme ad otto amplificatori HBM MG3150 per amplificare i segnali.

Inoltre, due MGCplus muniti di un certo numero di inserti diversi forniscono la base delle sue risorse di acquisizione. Gli inserti usati dalla Dassault comprendono tre moduli monocanale di alta precisione ML38, sei moduli  ML30B, cinque moduli ML801 ed un solo modulo ML60B.

Dassault dispone anche di una scheda ARINC 429 per la trasmissione e ricezione dei segnali ARINC durante le prove.

Mr Elissalde osserva: "Stiamo usando apparecchiature HBM con successo da quasi 30 anni. Esse ci consentono di effettuare le nostre misurazioni con un grado di qualità metrologica molto elevato, con particolare riferimento alle misurazioni del carico quando pesiamo i nostri aerei. Questo è possibile grazie alle caratteristiche molto buone dei sensori Z4 e Z12 ed alla qualità degli amplificatori ad essi associati".

I trasduttori di carico HBM vengono impiegati per operazioni di pesatura e bilanciamento dei velivoli della Dassault Aviation ed i loro sottoinsiemi. Mr Elissalde aggiunge: "Sono convinto che la combinazione dell'MGCplus col  catman® ha una lunga carriera davanti a sé nell'ambito delle nostre ‘Prove di Volo’".

Contatti Prego, contattateci se desiderate conoscere cosa può offrirvi la HBM.