Ottimizzare i propri prodotti mediante l'acquisizione dei dati della vita reale

È il sogno di ogni produttore di veicoli commerciali, indipendentemente dal fatto che sia nella fase di sviluppo, di vendita o dell'assistenza post vendita, l'essere in grado di leggere la mente del cliente in qualsiasi momento. Con gli odierni robusti sistemi di acquisizione dati, insieme ai sempre più avanzati modi di trasferire i dati dalle località più remote, il sogno sta diventando una realtà o – più esattamente – è ora possibile ricevere un ritorno continuo sul come si comporta il proprio prodotto e come esso venga usato dal cliente nella vita reale. Qui, gli esperti ed i clienti della HBM esplorano i vantaggi e le sfide della raccolta remota dei dati in campo.

“Abbiamo sempre avuto la necessità di provare i nostri veicoli nelle normali condizioni operative quotidiane dei nostri clienti,” dice Lennart Skogh, ingegnere delle prove e collaudatore della Volvo Construction Equipment ad Eskilstuna, Svezia, uno dei produttori leader mondiale di articolati ribaltabili e pale gommate. La Volvo CE combina le prove sulla propria pista sperimentale con le prove a lungo termine effettuate dai clienti.

 

 

 

 

Convenienza di portare i dati a casa

Lennart Skogh continua: “Possiamo sempre imparare di più sul diverso comportamento di guida dei nostri clienti, il quale varia non solo fra i singoli individui, ma anche da paese a paese. Idealmente vorremmo registrare come tutti i nostri veicoli vengono guidati in ogni momento. Ciò non è ancora fattibile ma, con l'odierna tecnologia, sia che si tratti di robusti sistemi di acquisizione dati che di metodi di trasferimento mobile dei dati quali il 3G, è diventato conveniente portare a casa una grande quantità di dati della vita reale acquisiti in campo.”

Tendenza di molteplici impieghi

Un esperto HBM dell'accesso remoto ai dati e dei sistemi di acquisizione, il  product manager Christof Salcher, conferma che le prove in generale e le prove sul campo in particolare, sono in aumento. La HBM vede che i suoi sistemi di acquisizione dati, insieme ai trasduttori, alle tecnologie dei sensori ed al software di analisi, vengono usati in campo in tutto il mondo sia per installazioni stazionarie che mobili. Non importa se il compito consiste nel monitorare un ponte ferroviario per un lungo periodo di tempo o nel registrare i dati di un veicolo fuori strada in movimento - i severi requisiti richiesti all'apparecchiatura per le prove in campo sono gli stessi.

La “registrazione non presidiata dei dati è definitivamente una tendenza. Essa ha molteplici impieghi e noi forniamo soluzioni per acquisizione dati robuste in quasi ogni angolo del mondo. Un buon esempio di industrie che si avvantaggiano della registrazione dei dati in molteplici settori è la produzione di veicoli commerciali, quali la Caterpillar, la Liebherr, la Komatsu e la Volvo CE,” ha spiegato Christof Salcher.

Miglioramento del veicolo

In primo luogo, per lo sviluppo del prodotto il costruttore di veicoli necessita di informazioni di come i veicoli sono usati nella vita reale, cioè al di fuori del banco prova. Tali informazioni di ritorno possono essere utilizzate per migliorare i successivi modelli o, come è spesso il caso con i grandi automezzi per uso minerario, per migliorare costantemente il veicolo durante la sua vita operativa, dato che si tratta di prodotti unici realizzati su misura.

“Dato che non si può realizzare un macchinario prototipo da due milioni di dollari, esso deve essere migliorato ed adattato durante l'esercizio. Qui è cruciale entrare in possesso dei dati operativi da analizzare. Questo è il caso in cui integrare un sistema di acquisizione dati avanzato nel veicolo e trasferire in tempo reale i dati agli ingegneri del produttore, i quali possono trovarsi anche dall'altra parte del globo. In tali casi, il cliente finale coopera strettamente con i produttori dei veicoli,” prosegue Christof Salcher.

Buona assistenza del cliente

Oltre allo sviluppo più convenzionale del prodotto, i dati della vita reale possono essere rilevati ed usati per aggiustare l'offerta di apparecchiature in leasing al cliente, come ad esempio una gru. Dai dati può risultare che il cliente abbisogni solo di una gru più piccola e meno cara, o di una con portata completamente diversa?

“Con queste informazioni a portata di mano, il personale di vendita può attivamente suggerire un'offerta che soddisfi addirittura meglio le necessità del cliente. Tale comportamento si avvicina effettivamente alla lettura della mente del cliente. Io lo chiamo buona assistenza del cliente,” commenta Christof Salcher.

Allarme avanzato

Un'altra area di grande potenziale per la registrazione dati non presidiata nell'industria dei veicoli commerciali è l'assistenza e manutenzione. L'impiego più ovvio può essere la capacità di tornare indietro e trovare il perché si è verificato un guasto.

Ancor più stimolante, i sensori intelligenti ed i sistemi remoti di registrazione dati, consentono la manutenzione preventiva e l'implementazione di sistemi di allarme avanzati. Inutile dire che in queste applicazioni è cruciale l'affidabilità delle apparecchiature di registrazione dei dati.

“Molti macchinari più complessi che mai operano in campo, cioè in aree remote come nelle miniere in Africa od in Australia. Un ingegnere specializzato nei veicoli non può semplicemente scendere nella miniera se il macchinario si ferma improvvisamente. In questo caso, i nostri robusti sistemi di acquisizione dati giocano un ruolo molto importante, poiché essi possono essere configurati per registrare le possibili cause od anche per entrare in allarme se si verificano certe condizioni come il superamento di un certo livello di temperatura o di vibrazione.”

Apprendere più informazioni sui clienti

Sebbene società come la Volvo CE conoscano l'uso della registrazione remota dei dati per l'assistenza e la manutenzione, l'impiego tuttora dominante è quello dello sviluppo dei prodotti. Alla Volvo CE, le prove in campo dei clienti si basano sul SoMat eDAQ della HBM, installato nella cabina del conducente e con collegamento CAN bus link per ottenere le serie di letture dai componenti del veicolo. Essendo connesso l'eDAQ tramite un modem, i dati tornano alla base per essere elaborati. Ciò offre la possibilità di accendere o spegnere il sistema e di pianificare diverse brevi prove.

Ambienti difficili – apparecchiature robuste

Ogni prova sul campo mette a dura prova l'apparecchiatura utilizzata. Le condizioni sulla pista di prova o dall'utente finale possono essere molto impegnative. In risposta a queste condizioni, la HBM offre la sua gamma di robusti sistemi di acquisizione dati SoMat oltre a strumenti e sensori ben resistenti ad estreme vibrazioni, urti, polvere, fluidi e temperature.

Infrastrutture – la sfida più grande

“Essendo l'acquisizione dati effettuata in condizioni sempre più severe, la HBM compie ogni sforzo per stare sempre al passo. Sebbene nessuna installazione sia mai la stessa, la nostra esperienza nel come configurare questi complessi sistemi è molto apprezzata dai clienti,” dice Dave Gallop,  product manager ed esperto nei sistemi di acquisizione dati della HBM.

Egli continua: “La comunicazione ed il trasferimento dei dati è spesso la parte più debole della catena di misura remota e la infrastruttura auspicabile, quale una rete di comunicazione mobile, non è sempre disponibile nelle lontane località di prova. Ne consegue che si deve realizzare una soluzione intelligente per il trasferimento dei dati, che sia in grado di gestire le interruzioni e ristabilire le cadute dei collegamenti senza alcuna perdita di dati, anche nel caso di grandi file di dati.”

Interfaccia aperta - un obbligo 

Per tener conto delle variazioni delle infrastrutture, le apparecchiature HBM sono conformi alla interfaccia più aperta, la Ethernet, e possono essere usate con qualsiasi rete disponibile, comprese le UMTS, GPRS, 3G o 4G o LAN.

“Non esiste alcuna soluzione plug-and-play disponibile su base globale, ed i nostri sistemi di acquisizione dati operano non presidiati in tutti gli angoli del mondo. Perciò dobbiamo essere in grado di lavorare con qualsiasi tecnologia,” riassume Dave Gallop. 

Un concetto a prova di futuro

Nonostante le difficoltà della comunicazione dei dati, una ricca messe di dati della vita reale vengono trasferiti dai registratori dati installati sui veicoli ed altri macchinari ogni minuto in tutto il mondo. Perciò le soluzioni di salvataggio ed analisi devono essere all'altezza del compito di gestirli.
 
“È facile raccogliere troppi dati nelle prove in campo. Noi cerchiamo di scremarli portando a casa solo le informazioni più importanti per l'analisi. Idealmente, dovremmo poter condensare i dati prima di trasmetterli, oltre a configurare i nostri sistemi per automatizzare alcune delle analisi sul posto,” afferma Lennart Skogh della Volvo CE.

Gli esperti della HBM confermano che è già possibile automatizzare molto del lavoro con l'ausilio del software per l'automazione del salvataggio dati, analisi e creazione rapporti. Due esempi ne sono nCode GlyphWorks ed nCode Automation, i quali dispongono anche di una interfaccia di collaborazione basata sul Web per condividere i dati e le relative informazioni lungo tutta l'organizzazione. 

”Il caricamento (upload) automatico dei dati su un server Internet dedicato consente l'analisi automatica post processo e la simultanea ingegnerizzazione su scala globale. Ciò riduce i tempi di reazione nonché i costi. Io vedo tale fatto come un concetto a prova di futuro. Con tutti gli sviluppi possibili lungo la catena di prova, dai robusti sistemi di acquisizione dati, al miglioramento dell'accesso remoto, al software per automatizzare l'analisi, nel futuro mi aspetto di vedere sempre più prove in campo,” conclude Christof Salcher della HBM.

Robusta Acquisizione Dati

SoMat

Versione robusta del QuantumX

Contatti Prego, contattateci se desiderate conoscere cosa può offrirvi la HBM.