Allestimenti sperimentali intelligenti e flessibili per strutture di calcestruzzo

Il Laboratorio Calcestruzzo della Aarhus University School of Engineering fornisce le postazioni sperimentali per tutti coloro che studiano ingegneria nella città danese di Aarhus. Essendo aumentato il numero di studenti, è cresciuta anche la domanda di posti in laboratorio - col risultato che il laboratorio necessita di una soluzione flessibile ed intelligente per la raccolta dei dati di misura, in modo che sia possibile condurre più esperimenti possibile. La HBM ha fornito le apparecchiature, comprese cinque unità di misura ed una gamma di trasduttori diversi, il tutto in possesso dei requisiti allo stato dell'arte per i laboratori di prova.

Il Laboratorio Calcestruzzo della Aarhus University School of Engineering viene usato dagli studenti per condurre esperimenti sia statici che dinamici concernenti le strutture di calcestruzzo. La Aarhus University School of Engineering è un'istituzione "ombrello" per tutti i corsi di ingegneria ad Aarhus. Il laboratorio è stato ampliato, ed il numero di studenti che devono utilizzarlo è in costante crescita.

Gli esperimenti statici vengono effettuati su svariati tipi di strutture e coinvolgono non solo la frattura delle tradizionali travi di cemento armato, ma anche altri tipi di strutture che talvolta richiedono un'apparecchiatura di misura adattabile. Perciò il laboratorio abbisogna di strumentazione di misura che sia facile da usare in molti e diversi contesti e con tutti i generi di configurazione, in modo che gli studenti possano effettuare una vasta gamma di esperimenti senza che il laboratorio debba ricorrere ad ulteriori investimenti nei vari tipi di attrezzature.

Flessibilità ed impiego universale

Per soddisfare la sua necessità di acquisire i dati da numerosi sensori e trasduttori, Il Laboratorio Calcestruzzo ha acquistato cinque unità QuantumX MX840A dalla HBM, insieme a 24 trasduttori di spostamento. Per il Laboratorio Calcestruzzo, uno dei principali vantaggi usando i QuantumX MX840A per l'acquisizione dei dati, è che essi possono raccogliere dati provenienti da trasduttori basati su varie e differenti tecnologie – che si tratti di trasduttori di spostamento, celle di carico, accelerometri od altri sensori di misura.

Grazie alla sua flessibilità, l'unità QuantumX è di uso universale per molteplici esperimenti da laboratorio. Un altro fattore chiave per cui il laboratorio scelse il QuantumX MX840A, era che l'unità può essere usata con la strumentazione di fornitori diversi. L'ingegnere di elettronica Jørgen Holm, responsabile dell'organizzazione e funzionamento del laboratorio, spiega:

"Il QuantumX MX840A soddisfa la nostra richiesta di un elevato grado di flessibilità concernente il suo impiego con molti e diversi tipi di trasduttori provenienti da svariati fornitori. Ciò consente maggior libertà - in quanto la grande flessibilità offerta dal QuantumX rende più semplice e facile per noi la  raccolta di complete serie di dati con la stessa configurazione sperimentale."

Facile configurazione degli allestimenti sperimentali

Con gli studenti in coda per usare le attrezzature del laboratorio, è ovviamente importante che le configurazioni possano essere effettuate rapidamente e facilmente, e che gli esperimenti vengano svolti con alto grado di accuratezza fin dall'inizio. Questi sono perciò anche i requisiti richiesti all'apparecchiatura di misura.

"Un altro dei motivi principali per cui scegliemmo il QuantumX MX840A è che si tratta di un'unità notevolmente intelligente, con cui è facile operare. Tariamo la strumentazione usando TEDS, il che significa che lo possiamo utilizzare con le nostre più recenti apparecchiature ed anche con quelle future, rendendo la configurazione dell'allestimento sperimentale semplice ed accurata," afferma Jørgen Holm.

Dalla parte sicura nell'insegnamento

Il Laboratorio Calcestruzzo ha gia avuto precedenti esperienze con l'acquisizione dati della HBM utilizzando lo Spider8 ed il catman Easy, ma ritiene che la nuova generazione dei sistemi di acquisizione dati QuantumX valga la pena di un aggiornamento:

"Abbiamo già precedentemente utilizzato apparecchiature della HBM, e pur essendone stati sempre soddisfatti possiamo notare miglioramenti significativi nelle nostre nuove unità QuantumX – sia per quanto concerne il software che per le prestazioni dello hardware, che ora è notevolmente più potente delle precedenti unità di acquisizione dati HBM," afferma Jørgen Holm.

In altre parole, il Laboratorio Calcestruzzo vede il QuantumX come una scommessa sicura allorché si tratti di fornire le migliori condizioni possibili per addestrare i futuri ingegneri.

La sfida

Dato l'aumento del numero di studenti, il Laboratorio Calcestruzzo della Aarhus University School of Engineering sta ampliando le sue strutture. Sono pertanto necessarie apparecchiature di misura flessibili ed intelligenti che possano essere configurate facilmente per i compiti più svariati.

La soluzione 

L'unità centrale per l'acquisizione dati è il QuantumX MX840A della HBM, la quale impiega TEDS per tarare un'ampia gamma di trasduttori sia HBM che di altri produttori, fornendo il laboratori di strumentazione di misura allo stato dell'arte. Il laboratorio impiega anche il software catman della HBM.

Il risultato

Con le unità QuantumX, il Laboratorio Calcestruzzo confida nel fatto di essere in grado di utilizzare sia i trasduttori esistenti che quelli futuri, avendo creato un ambiente allo stato dell'arte di uso facile rapido ed accurato per gli ingegneri di domani.

Contatti Prego, contattateci se desiderate conoscere cosa può offrirvi la HBM.
/* JS code for search partner "addsearch" */ /* JS Code for Google Remarketing */