Utili soluzioni a sensori per i costruttori di macchine da imballo

FIT7A di HBM, l'innovativa soluzione a sensore, entra in concorrenza con i sensori EMK.

Le nuove celle di carico digitali rappresentano una valida alternativa ai sensori basati sulla compensazione di forza elettromagnetica (EMK). Con un prezzo fino al 60% più vantaggioso rispetto ai sensori EMK, spesso impiegati fino ad ora, le moderne celle di carico basate su estensimetri consentono lo sviluppo di tipi di macchine e segmenti di mercato completamente nuovi. Ne sono un esempio le bilance selezionatrici e di controllo per il settore alimentare. Questi mercati, sensibili ai prezzi, che presentano crescenti esigenze in termini di precisione e che desiderano evitare un riempimento eccessivo in fase di imballo del prodotto, saranno quelli che trarranno maggiore vantaggio dal nuovo sviluppo.

Rappresenta questa nuova generazione la nuova cella di carico digitale FIT7A di HBM. Con la classe di precisione C4 secondo OIML R60 e un elevatissimo fattore di suddivisione Y fino a 25.000, FIT7A consente di elaborare oltre 180 processi di pesatura al minuto.

FIT7A dispone di funzioni complete per l'elaborazione del segnale. I filtri digitali sopprimono efficacemente i segnali di disturbo. Diversi tipi di trigger consentono il rilevamento esatto del peso. Il relativo software HBM PanelX supporta la configurazione mediante un'interfaccia utente intuitiva.

Per ulteriori informazioni sulla tecnica di pesatura di HBM visitare il sito www.hbm.com/fit7

Contatti Prego, contattateci se desiderate conoscere cosa può offrirvi la HBM.