Cliccare sul simbolo + e selezionare "Tolerance window” nella categoria “Analysis”.
Per creare una finestra di tolleranza andare su “Settings” -> “Calculated channels”.
Appare una breve descrizione. Confermare cliccando su “Select”.

Finestra di tolleranza

Creazione

Per creare una finestra di tolleranza andare su “Settings” -> “Calculated channels” (Impostazioni -> Canali calcolati).

Cliccare sul simbolo e selezionare “Tolerance window” (finestra di tolleranza) nella categoria “Analysis” (analisi).

Si apre una breve descrizione.
Confermare cliccando su “Select” (seleziona).

Ora assegnare i parametri alla finestra di tolleranza generata.

Assegnazione dei parametri alla finestra di tolleranza generata

Definizione delle sorgenti

Input (ingresso): Qui dichiarare il proprio segnale di misura. In questo particolare esempio esso è il segnale di uscita del sensore di forza.

Start Input (ingresso di start): Questo è il trigger per lanciare la finestra. Assegnare un flag per lo start. A tale scopo occorre creare un segnale trigger.
Generare un nuovo canale calcolato: “Trigger (pulses)” (trigger (impulsi)).

Generazione di un nuovo canale calcolato: “Trigger (pulses)”
Assegnazione di un flag per l'uscita del segnale trigger

Assegnare un flag per l'uscita del segnale trigger. Assicurarsi che esso sia identico al flag dell'ingresso di start della propria finestra di tolleranza, dopodiché assegnare un nome significativo al proprio segnale trigger. Per avviare una misurazione deve essere superata la soglia. Specificare tale superamento come una condizione. 

Impostare come ingresso il segnale dell'angolo di rotazione. Poi assegnare un valore di soglia per triggerare l'impulso. Si vuole definire una soglia costante, per cui generare un altro canale calcolato: “Constant signal” (segnale costante).

Generazione di un altro canale calcolato: “Constant signal”
Assegnazione di un nome chiaramente riconoscibile e definire il valore utilizzato come soglia per poi attivare la finestra
Selezione del segnale della nuova costante generata come soglia per il trigger

Assegnare un nome chiaramente riconoscibile e definire il valore utilizzato come soglia per poi attivare la finestra. In questo esempio il valore è settato a 90 per un quarto di rotazione del codificatore (encoder) rotativo. 

L'ultimo passo è quello di scegliere dal menu a discesa il segnale costante di nuova generazione come soglia per il trigger.

Stop Input (ingresso di stop): Questo è il trigger per arrestare la finestra. Eseguire gli stessi passi dello Start Input (ingresso di start) ed assicurarsi di selezionare il segnale trigger e la condizione del trigger esatti. 

In questo esempio si usa il segnale trigger con soglia costante di 270 che viene attivato quando il segnale cade sotto il valore di soglia.

Threshold high (soglia alta): La soglia alta è il limite superiore della finestra di tolleranza. Si può scegliere questa soglia come variabile o costante. In questo esempio si usa una costante il cui valore di 10 corrisponde a 10 N del segnale di forza.
Generare tale costante come sopra descritto.

Threshold low (soglia bassa): La soglia bassa è il limite inferiore della finestra di tolleranza.  Vale quanto detto per la soglia alta, ma qui la costante ha il valore di 4.

PMX - Finestra di tolleranza

Queste istruzioni descrivono come creare una finestra di tolleranza nel PMX utilizzabile, ad esempio, per prove prestazionali dei componenti. Si possono usare contemporaneamente numerose finestre di tolleranza. In linea di principio, i limiti della finestra di tolleranza nonché le condizioni di Start e Stop possono essere definiti staticamente od usando segnali variabili nel software del PLC o PC. Questi parametri possono essere cambiati nella fase di esecuzione (Runtime) ottenendo così finestre di misura “dinamiche”.

In questo particolare esempio, la finestra di tolleranza viene attivata da un encoder rotativo durante la misurazione di una forza. Quando l'angolo di rotazione raggiunge il valore di 90° parte la finestra. Tornando indietro di 180° al valore di -90° (o 270°), la misurazione si arresta.

I limiti superiore ed inferiore della finestra sono definiti ciascuno da una costante; tuttavia è possibile anche un valore variabile. Se durante la corsa viene superato il limite superiore od inferiore, viene settato un flag di segnalazione. Inoltre, all'interno della finestra è possibile mostrare svariati valori di misura. 

Tutti questi valori ed i flag possono essere ulteriormente elaborati  mediante le interfacce analogiche / digitali, oltre che tramite Ethernet ed i bus di campo (field bus). Ciò consente l'automazione dei compiti di prova.

Attraversamento della finestra di tolleranza
Si possono visualizzare ed elaborare nella finestra differenti valori della misurazione
Come esempio viene mostrata l'assegnazione del valore massimo entro questa finestra

Gestione delle uscite

Si possono visualizzare ed elaborare nella finestra differenti valori della misurazione:
massimo, minimo, picco-picco, valore medio, periodo, superamento dei limiti superiore ed inferiore.

In ogni caso essi si possono assegnare a nuovi canali calcolati. Il superamento delle soglie può essere assegnato ad una banderuola (flag) ciascuno.

Quest'esempio mostra come assegnare il valore massimo in una finestra:

Selezionare un canale risultato. Il valore viene qui trasferito ad un nuovo canale calcolato. Assicurarsi di assegnare un nome che faciliti il recupero del proprio valore. Poi effettuare secondo le proprie necessità le impostazioni definite dall'utente per i posti decimali, le unità fisiche e la cadenza di aggiornamento .

Superamento valore limite 1

Mappa delle uscite digitali

Per valutare un processo nel modo più efficace possibile (OK o NOK), viene generato una volta un segnale digitale con il limite della finestra da non superare. Il segnale digitale può essere ulteriormente elaborato inviandolo ad una delle uscite digitali del PMX.

Innanzi tutto assegnare un flag a questo segnale nelle impostazioni per la finestra di tolleranza.

Assegnazione di un flag a questo segnale nelle impostazioni per la finestra di tolleranza

Infine si può mappare il flag per una delle uscite digitali.

A tal scopo cliccare su digital outputs (uscite digitali) nella channel overview (panoramica canali) ed assegnare il flag del canale calcolato a qualsiasi uscita si desideri.

Nota: Naturalmente è anche possibile usare l'interfaccia ProfiBus, ProfiNet od Ethercat per le ulteriori elaborazioni.

Mappatura del flag per una delle uscite digitali:<br>cliccare su digital outputs nella channel overview ed assegnare il flag del canale calcolato a qualsiasi uscita si desideri

Avviso Legale

Questo esempio serve ad illustrare l'integrazione del PMX nel LabView mediante la serie di comandi del PMX. Esso non implica alcun diritto di garanzia o di responsabilità. 

Contatti Prego, contattateci se desiderate conoscere cosa può offrirvi la HBM.