L’uso di celle di carico igieniche riduce drasticamente il tempo di pulizia delle riempitrici

Un progetto di ricerca europeao sull’igiene nel settore di lavorazione degli alimenti rivela le potenzialità dell’uso di celle di carico igieniche nelle dosatrici e riempitrici. L’uso di “celle di carico igieniche” specificatamente progettate del tipo PW27 sviluppate da HBM riduce i tempi di pulizia del sistema di sensori delle riempitrici fino al 29 percento. Integrare queste celle di carico nel settore alimentare si traduce quindi in un vantaggio rispetto alla concorrenza.

Tradizionale vs. igienica

Diversi partner nella ricerca e del settore hanno valutato le possibilità di ridurre l’impatto ambientale della lavorazione degli alimenti usando componenti igienici dei macchinari nel progetto “ECODHYBAT” sostenuto dall’UE. Come parte del programma, HBM ha fornito le proprie celle di carico assettiche di tipo PW27.

L’esame è stato condotto da Ainia. Ainia è il centro tecnologico che ha partecipato a numerosi progetti nell’ambito delle iniziative europee e che vanta oltre 25 anni di attività R&D. Ainia valuta il grado di igiene e il tempo di pulizia di una cella di carico PW27 HBM a confronto diretto con una cella di carico convenzionale (PW15AH, anch’essa HBM).

Celle di carico igieniche

Le celle di carico sono usate per determinare il peso durante il riempimento, il dosaggio e l’imballaggio nell’industria alimentare. Spesso sono a contatto diretto con le sostanze da pesare. Pertanto, su questi sensori non è fondamentale solo la precisione, ma anche la maneggevolezza e la facilità di pulizia. Le celle di carico igieniche e asettiche sono ottimizzate in modo tale da avere forme e superfici in grado di prevenire l’accumulo di sporcizia e il proliferare di batteri.

Le celle di carico PW15AH (a sinistra) e PW27 (a destra) dopo l’uso.

Le ricerche hanno dimostrato che le celle di carico igieniche hanno chiari vantaggi: la pulizia può essere completata più rapidamente, nell’ordine del 29 percento, rispetto alle celle di carico tradizionali. Negli esperimenti, le due celle di carico sono state testate dopo essere state sporcate con una soluzione di latte intero, fluoresceina, etanolo e inchiostro. Nel progetto ECODHYBAT, le operazioni di pulizia sono state testate in diverse fasi, quindi analizzate. Infine, il tempo necessario per rimuovere il 99 percento della sporcizia dalle celle di carico è stato misurato in una serie di campioni di prova.

Tempo di pulizia più rapido del 29 percento per le celle di carico igieniche

Il tempo di pulizia medio di una cella di carico convenzionale è stato di 4 minuti e 36 secondi. Per contro, la pulizia della cella di carico igienica è durata 3 minuti e 11 secondi.  Ciò corrisponde ad un risparmio di tempo totale del 29 percento. Grazie all’uso delle celle di carico igieniche, la macchina può essere pulita più rapidamente, pertanto risulta pronta per il nuovo processo di riempimento in meno tempo.

Il tempo necessario per rimuovere il 99 percento della sporcizia (in minuti):

 

Test 1 Test 2 Test 3 Test 4
PW15AH (convenzionale) 3.5 4 4.5 6.6
PW27 (certificata) 2.5 4 2.6 3.6
Differenza (min) 1 0 2 3
Tempo risparmiato durante la pulizia della cella di carico certificata 29% 0% 43% 45%

98 percento della sporcizia eliminata soltanto in un minuto e mezzo

Gli studi condotti da Ainia hanno anche dimostrato che con le celle di carico igieniche è possibile raggiungere un livello di pulizia molto alto e in tempi più brevi: sulle celle di carico igieniche è stato possibile rimuovere il 98 percento della sporcizia dopo appena 1,5 minuti, contro l’80% rimosso dalle celle di carico convenzionali nello stesso tempo.