Dal primo laboratorio di taratura DKD all’attuale accredito DAkkS

Vive congratulazioni al DKD (servizio di taratura tedesco) per i suoi 40 anni di riuscita collaborazione con laboratori di taratura accreditati. Fin dalla fondazione nel 1977, DKD ha dimostrato grande tenacia, con una serie di alti e bassi, tra cui la transizione al DAkkS (ente tedesco di accreditamento) e la nuova fondazione nel 2011.

La strada verso il primo centro di taratura DKD

Tornando al 1967, 10 anni prima che fosse fondato il DKD (servizio di taratura tedesco), HBM ha lanciato il progetto di tre apparecchi di prova a carico diretto. Le apparecchiature di prova a carico diretto funzionano sulla base della forza generata dai pesi nel campo gravitazionale terrestre. Questi pesi definiti in modo molto preciso garantiscono l’incertezza di misura ottimale per raggiungere la ‘forza’ della grandezza misurata.

Come parte di questo progetto, i pesi sono stati definiti presso il PTB (istituto nazionale tedesco di metrologia). Il risultato è stato un certificato di prova e la sua relativa “certezza” (non è noto come sia stata definita tale incertezza, è diversa dall’incertezza di misura comunemente usata oggi). Dato che i pesi sono stati il fattore determinate della macchina, la loro incertezza è stata equiparata direttamente alla precisione della macchina.

Apparecchio per le prove di carico del 1967
Certificato di prova dei pesi per l’apparecchio per le prove di carico diretto
Apparecchio per le prove di carico diretto presso HBM

Quando nel 1977 si è appreso che i laboratori di taratura industriali potevano ottenere una certificazione da parte di PTB, HBM ha iniziato ad essere molto interessata a questa strada. La motivazione era “misurare meglio” la tracciabilità dell’intera macchina, non solo dei pesi. Per certificare gli strumenti di prova per la forza come strumenti standard, è stato necessario eseguire numerose misurazioni. Per farlo, le misurazioni sono state effettuate una volta presso PTB con dispositivi di trasferimento e poi presso HBM. Sono stati confrontati i risultati e osservate le discrepanze. Questa procedura è stata estremamente lunga. Due collaboratori di PTB (tra cui il Dr. Sawla, Force Laboratory Manager presso PTB da molti anni) hanno condotto le misurazioni iniziali presso HBM per tre o quattro settimane. Ne è emerso che l’installazione meccanica, in particolare, stava incidendo sul risultato della misurazione. HBM ha approfittato enormemente di questa collaborazione tecnica ed è stata in grado di crearsi una buona base di esperienza.

Da queste misurazioni, PTB ha tratto un certificato di prova per lo strumento di prova della forza. Tale certificato comprendeva un rapporto dettagliato delle misurazioni, i risultati e i diagrammi perfettamente disegnati su carta millimetrata.

Il sistema da 20 kN è stato certificato come primo strumento di prova della forza, ma soltanto per l’intervallo tra 1 kN e 10 kN. Il motivo di questa restrizione era l’avvicinarsi della fiera di Hannover, dove il laboratorio di taratura è stato presentato come modello di qualità.

Oltre a soddisfare i prerequisiti tecnici, occorreva anche soddisfare i requisiti ufficiali. Tra PTB e HBM è stato stipulato un contratto a questo scopo. In una nota è stato specificato che il paragrafo 11 doveva ancora essere modificato. Il paragrafo 11 riguardava la responsabilità. Oggi è praticamente inconcepibile firmare un contratto senza specificare questo punto di vitale importanza! È su questo che HBM ha avuto un vantaggio rispetto alle aziende più grandi, ed è stata certificata come primo centro di taratura di DKD il 04.07.1977. Il certificato aveva il numero 0101.

Non esistevano ancora certificati di accreditamento all’epoca; il primo documento ufficiale aveva il titolo di Conferma, e non riportava né l’aquila tedesca né il logo DKD. Il logo DKD si trova sui documenti HBM per la prima volta su una Conferma del 1989, mentre il primo “vero” certificato è del 1992.

Certificato di prova per strumento di prova con diagramma
Firme in calce al primo contratto tra PTB e HBM
Primo certificato in qualità di primo laboratorio di taratura nel DKD

Dalla forza alla coppia: sono seguite altre grandezze misurate

Nel 1979 tutti e tre gli strumenti di prova della forza del progetto del 1967 sono stati certificati come strumenti di prova standard. Gli anni a seguire sono stati caratterizzati dai continui sviluppi. Nel 1980, è stata compresa nell’accreditamento la grandezza misurata ‘pressione’ con tre tester a peso morto di 60 bar, 600 bar e 3500 bar.

A ciò è seguito nel 1986 il rapporto di tensione “mV/V”, 0 mV/V rispetto a 10 mV/V a 5 V e la tensione di eccitazione del ponte da 10 V e la frequenza dell’onda portante di 225 Hz. Sono seguite poi altre frequenze dell’onda portante. Nel 1978 è stata aggiunta l’accelerazione come grandezza misurata, ma è stata abbandonata di nuovo nel 1993, in quanto negli anni intercorsi era stata effettuata una sola taratura. La necessità di taratura non era ancora standard nel settore. Anche l’aggiunta della coppia nel 1990 è interessante, in quanto PTB all’epoca non aveva ancora uno strumento di prova standard per la coppia. Così fino al 1992/1993, lo strumento di prova della coppia da 20 kN m è diventato praticamente lo standard tedesco.

Maggiore precisione, forze superiori: i requisiti sono più rigidi

Attualmente sono diverse le applicazioni che richiedono sensori con una precisione ancora maggiore. Per soddisfare queste richieste, i nuovi strumenti di prova a carico diretto sono stati costruiti secondo lo stato dell'arte, con incertezza di misura migliorata (2,5 kN e 25 kN nel 2000; 200 N nel 2003; 1 kN·m e 25 kN·m nel 2005).

L’obiettivo successivo è stato l’espansione per coprire maggiori forze e coppie. Queste macchine funzionano secondo il principio di riferimento e lavorano con trasduttori di riferimento, in quanto i pesi sarebbero troppo elevati e ingombranti. Nel 2009 è entrato in funzione uno strumento per la prova della forza per la taratura in direzione di trazione e compressione fino a 5 MN e uno strumento di prova della coppia fino a 400 kN·m nel 2015.

Strumento di prova della coppia standard 25 kN·m
Strumento di prova della coppia standard 400 kN·m
Elenco di strumenti di prova per forza e coppia ad HBM nel 2017

L’accreditamento consente l'accettazione globale e stimola l’innovazione

HBM è stata accreditata per la prima volta dal DAkkS (ente di tedesco di accreditamento) nel 2012, perdendo così il numero di accreditamento DKD-0101. Dato che il laboratorio dei test di sicurezza era già accreditato da DAkkS, si è usato il suo numero, 12029. Il vantaggio è che ora era possibile eseguire ispezioni congiunte del sistema.
Nel complesso, l’accreditamento del laboratorio di taratura e il marchio ILAC MRA sono di massima importanza per una società globale, in quanto è l’unico modo per garantire l’accettazione internazionale e ottenere accesso ai mercati. HBM è stata la prima società in Germania ad essere certificata ISO 9001 nel 1986. Il sistema di gestione ambientale di HBM è stato certificato ISO 14001 dal 1996.

Come società, HBM trae vantaggio dal laboratorio di taratura accreditato, in quanto i requisiti delle applicazioni di precisione sono noti e questo know-how traina l’innovazione per lo sviluppo dei prodotti. Gli strumenti di prova standard del laboratorio accreditato sono usati per i progetti di sviluppo. E il laboratorio di taratura, a turno, usa gli strumenti di precisione di prova e di misura della società.

Il “nuovo DKD”è un importante forum di esperti, soprattutto durante gli incontri della commissione di esperti DKD, per scambiare informazioni tra i laboratori di taratura e PTB. La compilazione congiunta di linee guida DKD, disponibili gratuitamente, è un altro aspetto importante. Inoltre, la società può affidarsi all’assistenza DKD con confronti tra laboratori e numerosi seminari.

Desideriamo augurare a DKD grandi successi per il futuro! Qui troverete informazioni sulla continua e proficua collaborazione di DKD con i laboratori di taratura accreditati.

Contatti Prego, contattateci se desiderate conoscere cosa può offrirvi la HBM.