Come inciderà la RoHS 3 sui fornitori di sensori e trasduttori?

La Restrizione all’uso di sostanze pericolose (abbreviato RoHS dall’inglese Restriction of Hazardous Substances) è una direttiva UE che stabilisce i limiti di utilizzo di determinati materiali pericolosi che si trovano in componenti elettronici o meccanici. I fornitori di sensori e trasduttori devono tenere conto delle disposizioni RoHS per i prodotti destinati ai mercati UE. Queste disposizioni sono cambiate negli anni con l’arrivo di materiali nuovi ed emergenti, per i quali è stato necessario applicare restrizioni d’uso nelle applicazioni commerciali. Le sei sostanze originariamente controllate e assoggettate alle restrizioni della RoHS erano:

  • Cadmio (Cd);
  • Cromo esavalente (Cr VI);
  • Piombo (Pb);
  • Mercurio (Hg);
  • Bifenili polibromurati (PBB);
  • Polibromodifenileteri (PBDE).

I fornitori di sensori e trasduttori che utilizzano queste sostanze per la fabbricazione di componenti meccanici o elettronici devono garantire che i loro livelli rientrino nel limite dei 1000 ppm del materiale omogeneo nel prodotto. Sono esclusi mercurio e piombo, che hanno limitazioni più rigide e vengono controllati a livelli inferiori a 100 ppm.

RoHS 3 è un’integrazione della direttiva, che aggiunge quattro altre limitazioni ad altrettante sostanze per i fabbricanti di sensori e trasduttori:

  • di-2-etilesilftalato (DEHP);
  • benzil butil ftalato (BBP);
  • dibutilftalato (DBP);
  • diisobutilftalato (DIBP);

Ognuno di questi plastificanti è stato aggiunto alla direttiva nel 2015. Sono soggetti ad un periodo di transizione per consentire ai fornitori di sensori e trasduttori di adeguarsi alle nuove disposizioni. Tutti i dispositivi UE di monitoraggio e controllo devono mantenere le quantità di componenti delle sostanze summenzionate al di sotto di 1000 ppm entro il 2021 per essere conformi a RoHS 3.

 

HBM: sensori e trasduttori già conformi a RoHS 3

HBM è fornitore leader di sensori e trasduttori, con una rete globale di fornitura di dispositivi di prova e controllo per numerose applicazioni su banchi prova. Offriamo una serie di strumenti per i mercati in tutto il mondo e ci impegniamo ad essere conformi con tutte le certificazioni di modo che tutti i nostri prodotti siano conformi ai più elevati standard.

Diversamente da altri fornitori di sensori e trasduttori, la nostra intera gamma di estensimetri, agenti di copertura e materiali leganti è già conforme a RoHS 3. Qui di seguito elenchiamo tutti i prodotti HBM interessati dalla norma RoHS 3 e che ne soddisfano i requisiti ben prima della conclusione del periodo di transizione:

  • ABM75;
  • AK22;
  • BCY01;
  • DAK2;
  • EP150(-GP);
  • EP310N;
  • P250;
  • FS01;
  • NG150;
  • PU140;
  • RMS1;
  • RMS1-Spray;
  • SG200;
  • SG250;
  • SL450;
  • X120;
  • X280;
  • X60;
  • Z70.

Le uniche eccezioni a queste conformità sono le versioni realizzate su misura per le applicazioni specifiche della clientela, oppure realizzati in circostanze eccezionali che hanno portato a dover ricorrere ad una saldatura a base di piombo nel processo di fabbricazione.

HBM già oggi si impegna ad essere conforme con le certificazioni future. Se vi servono altre informazioni sui sensori e trasduttori pronti per le norme di domani, non esitate a contattarci.

 

Prodotti correlati

Accessori per Estensimetri
Con gli accessori per estensimetri, viene completata la gamma di prodotti HBM con tutto ciò che è necessario per la loro ottimale applicazione.