Integrazione di QuantumX nelle macchine di prova ZwickRoell

Zwick Roell è un leader globale per le prove sulle proprietà dei materiali. L'integrazione del sistema di acquisizione dati QuantumX di HBK migliora notevolmente le conoscenze ottenute grazie a questi test.

Le macchine per le prove statiche dei materiali sono appositamente progettate per le prove di trazione, compressione e flessione, nonché per le prove di taglio e torsione, quindi sono ideali per eseguire compiti complessi nel campo delle prove di materiali e componenti. Ma ci sono anche sistemi di prove dinamiche e di fatica per aree di applicazione specifiche. I sistemi di prova robotici modulari stanno diventando sempre più comuni, consentendo l'esecuzione di prove efficienti e riproducibili. Soluzioni personalizzate possono essere messe insieme usando componenti standardizzati.

Topologia di sistema di una macchina per prove di compressione con modulo QuantumX integrato

Qualsiasi modulo QuantumX può essere integrato in una macchina per prove di trazione/compressione ZwickRoell. Nel seguente esempio,  l’Amplificatore per estensimetri QuantumX MX1615B viene usato per individuare le sollecitazioni di un materiale o di un provino sotto carico.

Gli estensimetri HBM sono attaccati al campione e collegati all'amplificatore. Inoltre, per ottenere ulteriori informazioni si possono collegare altri trasduttori o sensori attivi, quali i trasduttori di misura della temperatura resistenti agli RTD, quali i Pt100/Pt500/Pt1000. I dati di misurazione completamente sincronizzati nel tempo vengono trasmessi direttamente al software testXpert® III di ZwickRoell.

Tra l'altro, l'integrazione della famiglia QuantumX consente alla configurazione di prova di acquisire non solo la deformazione, ma anche la forza, la coppia, lo spostamento, la temperatura, il flusso, la pressione e molte altre grandezze fisiche.

Principali vantaggi dell’integrazione di QuantumX nelle macchine di prova ZwickRoell

  • Alta flessibilità, aggiungendo semplicemente qualsiasi trasduttore/sensore
  • Massima precisione grazie alla tecnologia brevettata HBK
  • Catena di misura completa da un unico fornitore
  • L'uso versatile permette l'utilizzo per molte configurazioni diverse

L’uso di estensimetri abilitato in questo esempio di applicazione consente di ottenere una misurazione più precisa e semplificata.

Gli estensimetri installati nella macchina di prova per misurare le alterazioni nella lunghezza di misura e nelle sollecitazioni possono misurare per lo più soltanto campioni standardizzati. Invece, integrando il Modulo QuantumX MX1615B, è possibile applicare estensimetri compatti a quasi ogni superficie del campione e proteggerli da un gran numero di agenti esterni. 

L'intera configurazione di misura può essere facilmente scalata aggiungendo altri o ulteriori moduli QuantumX.

Domande? Contattaci!­­

Flusso di integrazione in catman e testXpert® III

Per configurare un canale, si seleziona un template dal database dei sensori. Qui sono riportati alcuni esempi per tutti i più comuni circuiti per estensimetri.

Dopo aver creato il nuovo sensore dell'estensimetro, è necessario regolare il fattore k, il tipo di eccitazione e la tensione di eccitazione.

Il sensore dell’estensimetro può essere trascinato sul canale desiderato per impostarvi i parametri.

In testXpert®, tutti i canali impostati sulla frequenza di campionamento di default saranno visibili più avanti. La frequenza di campionamento massima in combinazione con testXpert® è 1200 Hz.

Per testare la configurazione, suggeriamo di fare una prova di misurazione e visualizzazione.

Per usare la configurazione di misura creata del modulo QuantumX in testXpert® III, occorre salvarla come file .mep.

Se il modulo QuantumX è collegato al PC tramite Ethernet, può essere aggiunto dal menu del dispositivo periferico.

Successivamente, il progetto catman Easy viene caricato come file di configurazione. 

I sensori del modulo QuantumX sono ora elencati in 'Macchina'. Se in 'Specifiche del test’ sono anche stati creati canali, questi ultimi ono collegati al sensore corrispondente e sono pronti per l’uso.

Per garantire che l'estensimetro effettui misurazioni sincrone con gli altri sensori, viene inviato un segnale da 5V a un canale di input del modulo QuantumX e il segnale di ritorno viene letto.

Scarica la nota tecnica in formato PDF

 

Leggi qui che cosa dice ZwickRoell sull’integrazione di una tecnologia di misura aggiuntiva.

Ricevi un'offerta!

Contatta il tecnico commerciale HBK della tua zona

Inviatemi:


Inizia la tua richiesta

Contatta il tecnico commerciale HBK della tua zona

Inviatemi:


Inizia la tua richiesta

Green check mark La tua offerta individuale

Green check mark Consulenza tecnica gratuita

Green check mark Risposta immediata dai nostri tecnici specializzati

Contatti Prego, contattateci se desiderate conoscere cosa può offrirvi la HBM.