Prove di accelerazione nel canale di ghiaccio di Torino

Esibizioni da record nel canale del ghiaccio: una completa catena di misura della HBM è stata usata nella pista olimpica di bob a San Sicario vicino a Torino. Il compito: misurazione delle accelerazioni nelle curve. Lo scopo: ottimizzazione delle curve del canale di ghiaccio.

19 curve, 114 metri di dislivello, velocità massima fino a 130 km/h. Esibizioni da record è quello che il canale di ghiaccio di San Sicario richiede agli atleti. Anche degli standard elevati sono quelli che si devono riscontrare durante le misurazioni effettuate sulla pista da bob.

Per ottenere questi requisiti fu utilizzata una catena di misura completa della HBM per condurre le prove di accelerazione nelle curve della pista da bob durante la corsa della Coppa del Mondo, tenutasi a San Sicario nel Gennaio del 2005.

Scopo delle prove era la verifica del comportamento sotto vibrazione della struttura di cemento traendone le deduzioni per ottimizzare la curvatura delle svolte. A tal scopo, durante le corse fu misurata su parecchie curve l'accelerazione.

Dato il limitato numero di giri durante la corsa, anche le prove furono una corsa: contro il tempo! Era pertanto essenziale l'impiego di un'apparecchiatura di prova particolarmente flessibile ed affidabile. Gli ingegneri della SeaTech Snc., incaricati delle rilevazioni, decisero di usare la soluzione completa e flessibile fornita dalla HBM: accelerometri B12 insieme al sistema di amplificatori MGCplus ed al software catman per l'analisi dei dati.

Installazione rapida ed affidabile sulle curve della pista da bob

Con tre accelerometri B12 della HBM la SeaTech realizzò un robusto sensore triassiale che fu poi semplicemente fissato alle estremità libere dei rinforzi di acciaio del cemento. L'amplificatore MGCplus fu posto sul pianale di un furgone pickup. Gli ingegneri della SeaTech erano così in grado di spostarsi fra le varie postazioni di misura per acquisire i dati di prova sul posto, in modo sicuro ed affidabile.

Catena di misura completa della HBM, perfettamente adattata

Il sistema di amplificatori MGCplus era connesso ad un calcolatore notebook via Ethernet. Tutti i dati furono salvati su disco rigido ed elaborati usando il software catman – un vantaggio per la sicurezza e la flessibilità. In totale furono registrati 7 MB di dati alla cadenza di acquisizione di 2 400 Hz. Grazie alla flessibile funzione di trigger implementata nell'MGCplus, fu possibile considerare solo le parti rilevanti delle misurazioni durante l'analisi in frequenza con il catman, per visualizzare lo stato di risonanza della struttura.

Successo delle prove

Le prove con i bob a due ed a quattro effettuate durante i 23 giri della corsa di Coppa del Mondo furono un successo: le strutture di cemento della pista da bob mostrarono solo caratteristiche vibrazionali minime. Ora nessun ostacolo si frappone al buon andamento delle corse olimpiche.

Contatti Prego, contattateci se desiderate conoscere cosa può offrirvi la HBM.