Tempi di sviluppo più brevi rendendo le prove più efficienti

Come la tecnologia di misura di ultima generazione aiuta l’industria automobilistica a presentare i nuovi modelli più rapidamente sul mercato.

Reagire rapidamente alle nuove richieste del mercato con nuovi ma tecnicamente maturi modelli: questa è l’attuale chiave del successo, non solo nell’industria automobilistica. Chi vuole primeggiare nella competizione globale, le cui condizioni e mercati variano rapidamente, deve primeggiare anche nello sviluppo. Pochi anni fa erano richiesti grossi SUV fuoristrada, oggi il mercato impone veicoli con efficiente protezione dell’ambiente –  quali saranno le esigenze di domani?

Lo sviluppo di nuovi veicoli deve essere oggi sufficientemente rapido da soddisfare le  esigenze che variano velocemente e – nel contempo –  appagare i crescenti requisiti sulla qualità dei veicoli. Per governare questi requisiti, l’intero processo di sviluppo deve essere monitorato su banchi prova. E ciò vale anche per i cicli di prova durante lo sviluppo, i quali devono fornire risultati attendibili entro tempi di esecuzione sempre più brevi.

La moderna tecnologia di misura permette di soddisfare le variabili esigenze concernenti le prove ed è anche in grado di accelerare considerevolmente i processi di prova – in alcuni casi del fattore 20. Il sistema di amplificatori QuantumX della HBM è stato progettato specificamente per ottenere maggior efficienza nelle prove e valutazioni. La via per il successo: il QuantumX permette la separazione temporale ed organizzativa durante la preparazione e l’esecuzione delle prove.

In futuro la misurazione diventerà più semplice ed efficiente: con questo principio il tempo di preparazione della misurazione verrà ridotto di 20 volte e la configurazione automatica incrementa la fiducia nell’accuratezza dell’intera catena di misura.

QuantumX impiega la tecnologia Advanced Plug & Measure-Technologie (APM). Questa tecnologia combina il riconoscimento automatico del trasduttore mediante TEDS con il prospetto dati elettronico nel trasduttore, realizzando così un moderno sistema di acquisizione dati universale. Insieme all’APM si ottiene un sistema di misura che assicura una notevole accelerazione nelle prove e misurazioni.

TEDS sinonimo di „one wire“, „zero wire“ e „no wire“

Collegare il trasduttore – e misurare! Questo principio è diventato possibile con l’avvento di TEDS, il prospetto dati elettronico nel trasduttore. Ciascun trasduttore munito di TEDS può trasferire automaticamente i propri dati principali al sistema di acquisizione – potendo così essere immediatamente impiegato senza l’intervento di alcuna impostazione manuale.

TEDS si basa sulla norma internazionale IEEE 1451.4. Questo standard garantisce che trasduttori e sistemi di acquisizione dati di diversi costruttori possano scambiarsi informazioni fra loro. In TEDS è disponibile anche un gnumero di identificazione univoco e globale. Diventa così possibile tracciare quale misurazione e con quale trasduttore è stata effettuata. Anche la memorizzazione dell’ultima data di taratura permette di verificare automaticamente la validità della taratura stessa. La HBM offre il TEDS „zero wire“ brevettato che – quale alternativa al normale metodo „one wire“ – non necessita di alcun filo addizionale nel cavo.

Nell’industria automobilistica – ad esempio nei banchi prova motori – l’impiego di TEDS si scontrava in passato con alcuni dei suoi limiti. Con le termocoppie ed i tubi di pressione usuali in questo campo, l’impiego dei chip di memoria TEDS era spesso problematico.

Allo scopo di poter sfruttare i vantaggi del collegamento diretto, per questi tipi di applicazione la HBM ha ulteriormente sviluppato la tecnologia Zero-Wire brevettata – tralasciando completamente il cavo di collegamento: No wire any more!

Ciò è stato possibile con l’impiego dei moduli RFID (Radio Frequency Identification), i quali permettono il collegamento senza fili ai TEDS.
Con i RFID scompaiono i contatti meccanici ed elettrici con l’amplificatore – il contenuto di TEDS può essere letto senza contatto („no wire“).

Il secondo componente dell’APM: l’amplificatore universale ed intelligente

I vantaggi di TEDS – collegamento automatico, senza errori e rapido del trasduttore – sono ovvi. Tuttavia TEDS può sviluppare completamente il suo potenziale solo se il corrispondente sistema di misura è in grado di supportare in modo ottimale il riconoscimento automatico del trasduttore.

Il futuro dei banchi prova motori appartiene all’universalità dei sistemi di misura. Sotto questo aspetto, il modulo base MX840 del QuantumX è un vero multitalento: in ciascun canale d’ingresso l’MX840 può rilevare i dati di trasduttori operanti con principi di misura diversi – e sono impostabili più di 2 000 parametri. 

Tuttavia queste impostazioni non devono essere eseguite manualmente, dato che esse  vengono effettuate automaticamente e completamente dal QuantumX. Qui TEDS gioca di nuovo un ruolo chiave: QuantumX riconosce autonomamente un trasduttore con TEDS appena collegato e si configura automaticamente. Entro pochi secondi QuantumX segnala al Software di essere pronto alla misurazione.

Escludendo l’errore umano, APM rende sicure le impostazioni ed innalza la fiducia nei risultati di misura. Le numerose informazioni memorizzate in TEDS completano le conoscenze dell’utente sulla tecnologia del trasduttore impiegato; QuantumX le converte automaticamente nelle proprie impostazioni.

In tal modo i tecnici di misura possono concentrarsi completamente sulla misurazione e la valutazione dei risultati di misura. Inoltre vengono notevolmente incrementate le possibilità d’impiego dell’intero sistema: un modulo copre i compiti di misura rilevando numerose temperature e, nel contempo, anche segnali elettrici. Ciò comporta una maggior sicurezza e convenienza dell’investimento economico.

Nuovi processi per misurazioni efficienti

Combinazione di TEDS con sistemi di misura universali ed intelligenti: ciò permette all’APM (Advanced Plug & Measure) non solo di accelerare notevolmente le applicazioni per i banchi prova, ma anche di separare le procedure di preparazione e di esecuzione delle prove:

  • La disposizione dei punti di misura ai canali hardware viene riconosciuto dal software del PC. Per esempio, si possono preinstallare i trasduttori nel banco prova motori.
  • La denominazione dei punti di misura e la descrizione dei trasduttori vengono memorizzate in TEDS.
  • Nella cella di prova, i cavi dei trasduttori possono essere inseriti con sequenza a piacere in qualsiasi canale di ingresso. Grazie all’APM, l’amplificatore universale di ingresso verrà adattato automaticamente e la completa disposizione dei punti di misura ai canali hardware viene comunicata al sistema di automazione.

In ca. 20 minuti questa procedura verrà terminata anche da personale senza alcuna specializzazione in tecnologia di misura.

QuantumX della HBM è il sistema di misura ideale per il mercato globale, il quale richiede costantemente tempi di sviluppo e cicli di prova più brevi. QuantumX con APM fornisce la tecnologia per accelerare considerevolmente la configurazione e l’esecuzione delle prove – in modo da ottenere più rapidamente i risultati e velocizzare il possibile sviluppo. 

Contatti Prego, contattateci se desiderate conoscere cosa può offrirvi la HBM.