Sicurezza in movimento - prova componenti dei sedili per auto

La C. Rob. Hammerstein (CRH) si affida al trasduttore di forza S9M della HBM

Non devono essere solo confortevoli e facili da usare ma, soprattutto devono essere sicuri: i sedili dell'automobile. Per il successo nel mercato dei nuovi sedili per auto sono essenziali prove e controlli severi durante il loro sviluppo. Ma come svolgere più efficientemente queste prove quando la gamma di modelli ed il numero delle varianti sono in continuo aumento? C. Rob. Hammerstein (CRH), fornitore leader mondiale di sedili per auto, ha sviluppato un concetto di verifica a prova di futuro, confidando nella tecnologia di misura della HBM.

Quando si tratta di innovazioni sui sedili per auto, nessuno è migliore della società CRH. Questa compagnia, con sede nella Westfalia Nord Reno - Germania, sviluppo per prima la regolazione elettrica in altezza dei sedili già nel 1968. Seguirono altri numerosi passi verso la maggior comodità dei sedili.

Ma in aggiunta, i sedili della CRH non sono diventati solo più confortevoli, bensì anche molto più sicuri. Una forte richiesta che continua tuttora. Per ottenere i più elevati standard di sicurezza, questa società effettua numerose prove e controlli durante lo sviluppo di nuovi componenti e modelli.

Più facile a dirsi che a farsi: poiché la CRH padroneggia non solo lo sviluppo e la produzione di prodotti standard di massa, ma realizza anche applicazioni particolari per varianti di modelli o serie speciali. Tutte le strutture dei sedili hanno una progettazione modulare - con componenti che si accordano perfettamente. 

Prova funzionale dei componenti: efficienza e sicurezza

Con una tale varietà di prodotti e componenti, anche il programma di prove ed ispezioni diventa rapidamente molto complesso. Si deve realmente provare ogni singolo componente? Si deve realizzare un prototipo separato per ogni variante di modello e poi collaudarlo nel banco prova? Oppure, si possono provare più largamente le specifiche tecniche delle configurazioni?

Ad esempio, una questione che sorge nell'ambito delle prove funzionali dei componenti dei sedili per auto. Invece di realizzare un costoso campione per ogni possibile caso di applicazione, la CRH verifica individualmente i componenti del sedile prima di iniziare la costruzione del prototipo. Il prototipo viene realizzato e le sue prestazioni vengono provate solo dopo che è stata trovata l'ottimale combinazione dei componenti.

Con una prova preliminare si determinano i dati di carico che possono verificarsi nel caso effettivo di applicazione. A tale scopo, la C. Rob. Hammerstein (CRH) equipaggia un tipico sistema di sedile con servomotori ed estensimetri. I dati ottenuti dalle prove preliminari vengono poi utilizzati nel banco prova.

Nel banco, la configurazione di prova consiste dell'unità lineare da verificare e da un servomotore che simula il caricamento. Il servomotore spinge contro l'unità lineare simulando la sollecitazione dell'unità. Nella prova vengono eseguiti vari profili di caricamento per simulare una situazione realistica.

Ogni banco prova è tanto buono quanto lo è la tecnologia di misura in esso usata.  Questa è la ragione per cui la CRH impiega la tecnologia di misura della HBM. Il trasduttore di forza S9M viene inserito nell'unità lineare e misura le forze di reazione. I risultati del confronto con l'obiettivo effettivo vengono trasferiti ad un controllore PID ed il servomotore viene conseguentemente regolato.

S9M Force Transducer

Il trasduttore di forza S9M è disponibile con la non comune classe di precisione 0,02 e forze nominali da 500 N a 50 kN. Esso è costruito con acciaio inossidabile e possiede il grado di protezione IP68. Questo robusto trasduttore è in grado di fornire misure molto precise anche in ambienti ostili.

Un prodotto affidabile per sviluppi sicuri: in modo che numerosi automobilisti possano continuare a godere in futuro di una guida comoda e sicura con i loro sedili della CRH. 

The Customer

C. Rob Hammerstein

Customer Testimonial

"La HBM è un partner rispettato dalla CRH, alla quale fornisce prodotti di alta qualità. Il trasduttore di forza S9M è uno strumento di misura economicamente efficace. Noi avevamo già fatto una buona esperienza con il modello precedente, l'S9. Le proprietà decisive per la nostra applicazione sono la bassa sensibilità alle forze laterali, la precisione, l'elevato campo di temperatura di esercizio e l'affidabilità dell'S9M. I prodotti impiegati funzionano con affidabilità, e noi apprezziamo il supporto e la competente consulenza della HBM"

Horst Schulz, Manager Functional Testing at C. Rob. Hammerstein

Contatti Prego, contattateci se desiderate conoscere cosa può offrirvi la HBM.