HBM affianca il tentativo di record mondiale „da Capo a Capo“ con una tecnica di misura ultra robusta

Attraversare l’Africa e l’Europa in automobile in meno di 10 giorni: questo è l’obiettivo del record mondiale Cape-to-Cape 2.0 di Rainer Zietlow e il suo team. Il tragitto si estende per oltre 17.000 chilometri da Capo Agulhas in Sudafrica fino a Capo Nord attraverso 21 Paesi. A bordo della Volkswagen Touareg Cape-to-Cape si trova anche una tecnica di misura ultra robusta della HBM, in forma di estensimetri e del registratore dati SomatXR.

Soprattutto il robusto registratore dati SomatXR è particolarmente adatto per le esigenze del record mondiale Cape-to-Cape 2.0. Esso offre una registrazione sicura dei dati di misura anche in condizioni estreme, come ad es. con temperature molto basse o elevate, o in caso di urti e vibrazioni. Grazie alla chiusura ermetica il registratore dati è protetto anche da polvere del deserto, umidità o altre influenze esterne.

“Nella vettura Cape-to-Cape 2.0 il dispositivo SomatXR mostra tutti i suoi pregi”, spiega Finn Lange, Product Manager alla HBM. “Il sistema è ultra robusto. I dati di misura all’occorrenza possono essere letti, tramite accesso internet, da ogni parte del mondo.”

Nel Volkswagen Touareg, in uso nel viaggio da record mondiale Cape-to-Cape 2.0, il registratore dati SomatXR acquisisce, oltre alle grandezze di misura date da temperatura e accelerazione, soprattutto i dati degli estensimetri della HBM installati in più punti dell’asse e delle ruote. Grazie a questo strumento di misura i tecnici del team Cape-to-Cape hanno in ogni momento pieno accesso alle informazioni sulla sollecitazione e lo sforzo del materiale nei componenti critici.

Il tentativo di record mondiale di quest’anno partirà l’11 settembre 2015 da Capo Agulhas in Sudafrica. Dopodiché il tour proseguirà attraverso diversi Paesi africani; in Egitto l’auto verrà poi caricata su un aereo per essere trasportata in Turchia. L’obiettivo previsto è raggiungere Capo Nord in Norvegia il giorno 21 settembre. Già l’anno passato il “Team Zietlow” aveva percorso il tragitto in direzione contraria da nord a sud riuscendo a compiere la traversata in 21 giorni, compreso un lungo stop di riparazione a causa di un incidente.

Con il titolo “Cape-to-Cape 2.0” si cercherà dunque quest’anno di abbassare ulteriormente questo record. Il record mondiale Cape-to-Cape 2.0 viaggia anche per una giusta causa: 10 centesimi di euro per ogni chilometro percorso verranno donati a un villaggio dei bambini SOS in Tanzania.

Ulteriori informazioni sul tour Cape-to-Cape 2.0 all’indirizzo www.hbm.com/it/c2c2

Contatti Prego, contattateci se desiderate conoscere cosa può offrirvi la HBM.